Dodge Viper

La Dodge Viper è un'autovettura sportiva statunitense, prodotta dal gruppo Chrysler a marchio Dodge a partire dal 1992. Dal suo debutto è stata prodotta in quattro generazioni (due serie distinte con due aggiornamenti ciascuna) fino al 2010. Nel 2012 ha debuttato la terza serie (quinta generazione), e viene commercializzata a marchio SRT. In alcuni mercati europei la vettura è stata commercializzata a marchio Chrysler. La Viper venne sviluppata come interpretazione moderna delle muscle car. Secondo alcuni, la fonte d'ispirazione che portò alla realizzazione di questa vettura può essere trovata nella AC Cobra, progettata da Carroll Shelby con la sua Shelby-American, una piccola vettura sportiva; la versione finale della Viper è però troppo grande e potente per poter immaginare un collegamento tra le due auto. Il primo prototipo fu testato nel dicembre del 1989 e il debutto avvenne nel 1991 quando tre Viper furono utilizzate nel ruolo di pace car nella 500 miglia di Indianapolis.

Dodge Viper RT10 (1998)

Dodge Viper RT10 (1996)

Dodge Viper RT10 (2001)

Dodge Viper RT10 Convertible (1998)

Motorizzazioni

Motore Potenza Carrozzeria Da 0-100 km/h Velocità km/h Inizio anno produzione Fine anno produzione
Viper RT
8.0 V10 406 Hp Coupè 4.6 s 264 1992 1996
8.0 V10 420 Hp Coupè " " 1996 1999
8.0 V10 450 Hp Coupè 4.0 s 310 1999 2002
Viper RT II
8.3 i V10 20V SRT-10 506 Hp Cabriolet 3.9 s 315 2002 2006
8.3 i V10 20V SRT-10 517 Hp Cabriolet " " 2006 2008
8.4 i V10 20V SRT-10 600 Hp Cabriolet " " 2008 2010
Viper Coupè (GTS)
8.3 i V10 20V 506 Hp Coupè 3.6 s 325 2003 2008
8.3 i V10 20V SRT-10 517 Hp Coupè " " 2006 -
8.4 i V10 20V SRT-10 600 Hp Coupè " " 2008 -

Curiosità

Presso il Salone di Los Angeles del 2007, la Dodge ha presentato una versione limitata della Viper SRT10, denominata ACR (American Club Racer) in onore della vettura da competizione, vincitrice sia della 24 ore di Le Mans che della 24 ore di Daytona. Meccanicamente la vettura si presenta invariata rispetto alla versione standard, mentre sono stati eliminati numerosi componenti dagli accessori di serie, permettendo un alleggerimento di 18 kg. La strumentazione e stata convertita da analogica a digitale ed è stato aggiunto un cronometro per calcolare in tempo reale i tempi sul giro. La carrozzeria è stata potenziata aggiungendo un kit aerodinamico in carbonio: lo spoiler anteriore maggiorato è regolabile, così come quello posteriore che, sempre in fibra di carbonio, può generare un effetto suolo di 455 kg a 220 km/h, con un'accelerazione laterale pari 1,5 g. Le sospensioni sono state modificate come anche i freni maggiorati, mentre gli pneumatici standard sono stati cambiati con modelli Michelin Pilot Sport Cup DOT regolari per la circolazione stradale. La Viper SRT10 ACR ha inoltre segnato sull'albo d'oro l'incredibile tempo di 7:22.1 sul circuito del Nürburgring.

Video