ALFA ROMEO

L'Alfa Romeo è un'azienda automobilistica italiana nota per la produzione di autovetture di carattere sportivo. Fondata il 24 giugno 1910 a Milano come ALFA (acronimo di "Anonima Lombarda Fabbrica Automobili") nel 1918 ha cambiato nome in "Alfa Romeo" in seguito all'acquisizione del controllo della società da parte di Nicola Romeo. L'Alfa Romeo è appartenuta allo Stato italiano dal 1933 al 1986, quando è stata venduta al gruppo Fiat. Durante la sua storia la casa, detta "del Biscione" per il suo stemma, ha realizzato molte vetture da strada e concept car che hanno segnato la storia del design dell'industria automobilistica italiana. Da un punto di vista tecnologico, l'Alfa Romeo è considerata tra le case più all'avanguardia del panorama automobilistico mondiale grazie alle molte innovazioni che hanno esordito sulle sue vetture. Oltre alle autovetture, l'Alfa Romeo ha anche prodotto veicoli commerciali, materiale rotabile, mezzi pubblici, motori marini e aeronautici. All'inizio degli anni settanta, al culmine della capacità manifatturiera, la forza lavoro toccava quasi i 29.000 dipendenti distribuiti nei tre stabilimenti produttivi dell'epoca (Portello, Arese e Pomigliano d'Arco). La casa del Biscione ha partecipato con successo a differenti categorie di competizioni automobilistiche. Nel 1925 ha vinto il primo campionato del mondo di automobilismo organizzato nella storia, mentre nel 1950 e nel 1951 ha conquistato le prime due edizioni del Campionato mondiale di Formula 1. Nel 1975 e nel 1977 si è invece aggiudicata il Campionato del mondo sport prototipi. Con delle vetture Alfa Romeo la Scuderia Ferrari ha esordito nelle competizioni.

Gli Stabilimenti :

Stabilimento Alfa Romeo del Portello :

Lo stabilimento Alfa Romeo del Portello è stato il primo sito produttivo costruito dall'Alfa Romeo. È stato attivo dal 1906 al 1986 nel quartiere del Portello, a Milano. La sua storia è indissolubilmente legata alla fabbricazione di automobili ma, nella stessa area, durante gli anni si sono svolte attività anche in altri campi industriali. Lo stabilimento del Portello venne più volte ampliato in seguito alla crescita dell'azienda, la cui produzione crebbe a più riprese. L'area della fabbrica è stata ceduta dalla Fiat (nuova proprietaria dell'Alfa Romeo) al Comune di Milano che ha previsto la costruzione di un nuovo quartiere residenziale e commerciale. È stato l'emblema della grandezza industriale di Milano ed ha fatto la storia dell'automobilismo italiano. La sua demolizione è stata completata nel 2004. All'epoca dell'abbattimento l'ex sede produttiva conteneva ancora prototipi, sale prova integre, macchinari e motori sperimentali, disegni e parti meccaniche in fase di sperimentazione.

La produzione del Portello :

Marca Modello Inizio produzione Fine produzione Esemplari prodotti
Alfa Romeo  Darracq 1906 1909  -
Alfa Romeo  G1 1921 1923 52
Alfa Romeo  RL 1922 1927 2.631
Alfa Romeo  RM 1923 1925 500
Alfa Romeo  6C 1925 1954 8.157
Autobianchi 8C 1931 1939 218
Fiat 1900 1950 1959 19.198
Lancia  Matta 1951 1955 2.075
Alfa Romeo  Giulietta 1955 1966 131.715
Alfa Romeo  2000 1958 1961 7.052
Alfa Romeo 2600 1961 1969 11.464
Alfa Romeo  Giulia 1962 1965

-

Stabilimento Alfa Romeo di Pomigliano d'Arco :

Lo stabilimento Alfa Romeo di Pomigliano d'Arco, comunemente noto come Alfasud di Pomigliano e ridenominato nel 2008 in stabilimento "Giambattista Vico" in memoria del filosofo napoletano, è una fabbrica collocata nell'area nord est della città metropolitana di Napoli, insiste nel comune di Pomigliano d'Arco ed in una parte meno ingente nel confinante comune di Acerra. L'intero complesso industriale è di proprietà del gruppo Fiat Chrysler Automobiles (FCA). Progettato nel 1968 dall'Alfa Romeo cominciò la produzione di autoveicoli nel 1972. A partire da novembre 2011, nello stabilimento viene prodotta unicamente la Fiat Panda. Nel 2012 lo stabilimento ha ottenuto la certificazione Silver nell'ambito della classificazione del World Class Manufacturing. Nel 2013, sempre il World Class Manufacturing, ha riconosciuto allo stabilimento italiano la medaglia d'oro, con rispettiva certificazione. Nel 2012 riceve l'Automotive Lean Production awards come miglior stabilimento d'Europa, premio riconosciutogli anche dalla WCM nel 2013. Lo stabilimento è anche stato visitato dai tecnici della Volkswagen per studiare le tecnologie e l'efficienza dello stabilimento. Nel dicembre 2013, dopo aver già ottenuto la medaglia oro qualche mese prima, lo stabilimento, dove viene prodotta la Fiat Panda, ha ottenuto il riconoscimento di livello "Gold" al WCM (World Class Manufacturing).

La produzione Pomigliano d'Arco :

Marca Modello Inizio produzione Fine produzione Esemplari prodotti
Alfa Romeo  Alfasud (prima serie) 1972 1980  642.528
Alfa Romeo  Alfasud Sprint 1976 1989 121.184
Alfa Romeo  Alfasud (seconda serie) 1980 1984 203.904
Alfa Romeo  33 1983 1984 866.958
Alfa Romeo  33 giardinetta 1984 1995 122.366
Autobianchi Y10 1987 1995 -
Fiat Tipo 1989 1990 -
Lancia  Delta 1993 1999 138.980
Alfa Romeo  164 1987 1997  
Alfa Romeo  155 1992 1998 191.949
Alfa Romeo 145 1994 2000 221.037
Alfa Romeo  146 1995 2000

233.295

Alfa Romeo  156 1997 2005

680.000

Alfa Romeo 156 Sportwagon 2000 2007

-

Alfa Romeo GT 2003 2010 80.832
Alfa Romeo 159 2005 2011 -
Alfa Romeo 159 Sportwagon 2006 2001 -
Fiat Panda 2011   -

Stabilimento Alfa Romeo di Arese :

Lo stabilimento Alfa Romeo di Arese è stato uno dei siti produttivi dell'Alfa Romeo. Attivo tra il 1963 e il 2005, ha rappresentato il più grande stabilimento della casa automobilistica milanese. L'impianto industriale Alfa Romeo di Arese ricopriva un'area molto ampia che spaziava anche sui comuni di Lainate, Garbagnate Milanese e Rho. Lo stabilimento era localizzato in una zona strategica, in quanto attorniato da importanti vie di comunicazione come l'Autostrada dei Laghi per l'Aeroporto di Milano-Malpensa, l'autostrada A4 e la Tangenziale Ovest (che collega la A1 e la A7). Una piccola parte dell'ex sito produttivo aresino ospita il Museo storico Alfa Romeo. La costruzione dello stabilimento, fortemente voluto da Giuseppe Luraghi, fu necessaria perché la capacità produttiva dello stabilimento Alfa Romeo del Portello, a Milano, stava giungendo a saturazione. In quegli anni, infatti, la fabbrica milanese si stava progressivamente inserendo nel tessuto urbano della città. Registrata una carenza negli spazi produttivi, la dirigenza dell'Alfa Romeo decise di aprire un nuovo impianto alle porte di Milano che non avesse i problemi del sito milanese. Le ultime automobili prodotte ad Arese con il marchio Alfa Romeo risalgono al 2000: la GTV e la Spider, il cui assemblaggio è stato trasferito poi presso gli stabilimenti della Pininfarina fino al termine della produzione (2005). A seguire, sono state allestite nell'impianto aresino le Fiat Multipla ecologiche e, fino al 2005, i motori V6 della stirpe "Busso", ideati dall'omonimo progettista torinese Giuseppe Busso durante gli anni settanta. Dopo la fine dell'attività produttiva, l'ultima divisione aziendale della Casa del Biscione ad essere attiva nel polo industriale di Arese è stato il Centro Stile Alfa Romeo, in seguito trasferito a Torino.

La produzione di Arese :

Marca Modello Inizio produzione Fine produzione Note
Alfa Romeo  Giulia GT 1963  1976   
Alfa Romeo  Giulia 1965  1977  
Alfa Romeo  1750 1968 1971  
Alfa Romeo  2000 1971 1977  
Alfa Romeo  Alfetta 1972 1984  
Alfa Romeo  Alfa 6 1979 1987  
Alfa Romeo  90 1984 1987  
Alfa Romeo  75 1985 1993  
Alfa Romeo  164 1987 1997  
Alfa Romeo  155 1992 1992 La produzione fu trasferita pochi mesi dopo il debutto (prodotti solamente 669 esemplari ad Arese) nello stabilimento Alfa Romeo di Pomigliano d'Arco (NA)
Autobianchi Y10 1992 1995  
Alfa Romeo  GTV 1994 2000

Nel 2000 la produzione venne trasferita presso gli stabilimenti Pininfarina di San Giorgio Canavese a Torino

Alfa Romeo  Spider 1994 2000

Nel 2000 la produzione venne trasferita presso gli stabilimenti Pininfarina di San Giorgio Canavese a Torino

Fiat Multipla (metano) 2000 2002

Installazione impianti a gas su vetture provenienti dallo stabilimento Fiat di Mirafiori di Torino

Curiosità :

Il nome originale era l'acronimo A.L.F.A. :

L’azienda è stata fondata nel 1910, con l’acronimo di A.L.F.A., che significa Anonima Lombarda Fabbrica Automobili. E ha anche delle origini francesi. Nel 1906, infatti, la casa automobilistica francese Darracq aprì una divisione italiana a Napoli, che dopo poco tempo spostò a Milano, costruendo uno stabilimento per la produzione di auto nella zona del Portello. Le vendite, però, non andarono bene e dopo la messa in liquidazione della società, venne rilevata da alcuni imprenditori lombardi. Il nome Romeo è stato aggiunto dopo. L’azienda entrò in crisi a causa dello scoppio della Prima guerra mondiale, e venne rilevata ufficialmente nel 1918 da Nicola Romeo, di origini campane. Nel 1920 uscì la prima auto con il marchio Alfa Romeo.

Il quadrifoglio esordì nel 1923 :

Il pilota Ugo Sivocci ha messo il logo con il quadrifoglio per la prima volta alla Targa Florio che si è tenuta nel 1923. Deve aver portato fortuna, perché portò per la prima volta l’Alfa Romeo alla vittoria. Sivocci, ha poi perso la vita in una gara circa un anno dopo, guidando una macchina che non aveva lo stemma con il quadrifoglio. Da quella volta Alfa Romeo l’ha usato su tutte le sue macchine da gara e ad alte prestazioni.

Senza Alfa Romeo non ci sarebbe la Ferrari :

La storia del Drake, Enzo Ferrari, inizia proprio all’ombra del Portello. Infatti, il fondatore della scuderia del Cavallino Rampante ha iniziato la sua carriera come pilota della Alfa Romeo. Il logo del Cavallino fece il suo esordio nel 1932 per la 24 ore di Spa, su due Alfa Romeo 8C 2300 Mille Miglia Zagato Spider Passo Corto.