Porsche 356

La Porsche 356 è un modello di automobile, sia coupé che roadster, prodotto dalla Porsche ininterrottamente dal 1948 al 1966. Può essere considerato il primo modello "di serie" prodotto dalla casa di Stoccarda. In poco meno di un ventennio si sono succedute parecchie versioni, con differenti motorizzazioni. La denominazione "Carrera", in ricordo della buona prova nella Carrera Mexico del 1954, comparve per la prima volta proprio sulle versioni più potenti della "356", quelle con doppio albero a camme in testa: Dal punto di vista telaistico, le vetture avevano carrozzeria coupé, cabriolet (356, Pre-A, A-T1, A-T2, C, SC), convertible D (A-T2), Speedster (Pre-A, A-T1, A-T2), Karmann hardtop coupé (B-T5 e B-T6) e roadster (B-T5 e B-T6). Il motore, originariamente di 1,1 litri, poi portato nelle diverse versioni a 1,2 - 1,3 - 1,6 e 2,0 litri, aveva un range di potenze che spaziava dai 40  CV delle prime versioni agli oltre 110 delle versioni Carrera ed era direttamente derivato dal propulsore Volkswagen che equipaggiava il Volkswagen Maggiolino. L'architettura stessa della vettura era direttamente derivata da quest'ultimo, peraltro progettato dallo stesso Ferdinand Porsche: motore posteriore a sbalzo raffreddato ad aria (fatto salvo il primissimo esemplare avente motore centrale) e trazione posteriore. Da questa vettura furono derivate molte versioni da competizione, tra cui la Carrera GTL "Abarth". La 356 è una vettura che ha fatto epoca, vantando eccezionali livelli di maneggevolezza, leggerezza, affidabilità e tenuta di strada e spianando la strada alla futura Porsche 911.

1952 : American Roadster, rarissima e preziosissima versione, prodotta in solo 12 esemplari, destinati all'esportazione. 

1950 - 1955 : Pre-A o T0

 

1955 - 1957 : A o T1

 

1957 - 1959 : A o T2

 

1959 - 1961 : B o T5

 

1961 - 1963 : B o T6

 

1963 - 1966 : C o SC

Porsche 356A Coupe (1959)

Porsche 356 Cabrio (1957)

Porsche 356SC Cabrio (1965)

Porsche 356A (1959)

Porsche 356 Coupè (1964)

Porsche 356 Speedster (1958)

Porsche 356 Pre-A Speedster (1954)

Porsche 356 Speedster (1958)

Colorazioni

Verde bottiglia mett.

Bianco

Argento

Amaranto mett.

Rosso

Avorio

Antracite

 

Azzurro

Nero

Bluette

Salvia

Giallo

 

Melanzana mett.

Curiosità

 All'asta la Porsche 356 Speedster di Nicolas Cage

Alcune auto hanno un valore speciale, quasi unico. Se poi al valore della vettura si aggiunge quello di un proprietario "speciale", allora si crea qualcosa di irresistibile. Stiamo parlando della Porsche 356 Speedster appartenuta a Nicolas Cage che verrà battuta all'asta dalla casa di aste "Auctions America". Si tratta di esemplare del 1955, con motore 1.600, completamente restaurato nei minimi dettagli e capace di sviluppare circa 75 CV. Il prezzo stimato della vettura si aggira tra i 275.000 e i 325.000 dollari (al cambio attuale 258.000 - 304.000 euro). Ci sono tutte le prospettive per vedere il prezzo dell'asta arrivare letteralmente alle stelle, quella di Nicholas Cage è solo una delle Porsche che verranno battute all'asta quel giorno; il lotto prevede una collezione di ben 26 auto, tutte in impeccabili condizioni.

Dipinto d'autore

Battuta all’asta per 1,6 milioni di euro La Porsche 356 C 1600 Cabriolet del 1964 appartenuta a Janis Joplin è stata battuta all’asta per circa circa 1,6 milioni di euro. La Porsche della cantante rock, nata nel 1943 e scomparsa nel 1970, dopo quest’asta è diventata l’esemplare di 356 C 1600 Cabriolet più costoso, anche grazie alla serie di rilanci che hanno contraddistinto la trattativa visto che le previsioni collocavano la vettura tra 400 mila e 600 mila dollari. La particolarità della vettura è nella carrozzeria completamente rivista dalla cantante, che aveva commissionato al suo accompagnatore di tournée Dave Richards di personalizzare la sua Porsche disegnandogli sopra la storia dell’universo in una sorta di murale.

Le "Repliche"

 La Speedster Replica è costruita interamente a mano in California da una piccola azienda nata negli anni ‘70 il cui titolare, che si era occcupato della preparazione delle Porsche 356 da corsa per le gare a Long Beach, decise di continuare a fare vivere il mito di questa auto quando la Porsche ne interruppe la produzione. L'auto è costruita con materiali interamente nuovi tranne il telaio che, rigenerato, modificato e rinforzato, proviene da vecchi esemplari di Maggiolino opportunamente selezionati. Questa parte "Vintage" permette di ottenere lo status di auto d'epoca con tutti i benefici che esso comporta. La scocca, in materiali compositi, migliorata costantemente negli anni ha brillantemente superato importanti test di sicurezza ed è disponibile nella versione "Replica 356 ", "Wide" (con parafanghi allargati) e "Carrera". Il peso totale è in media di 950 kg. 

Porsche 356 Speedster "Replica" (1957)

Porsche 356 Speedster "Replica" (1956)