Porsche 959

Questa produzione limitata si rese necessaria per poter iscrivere la vettura alle competizioni del Gruppo B, categoria che prevedeva un numero minimo di 200 esemplari per l'omologazione. Le novità comprendevano, oltre a un complesso sistema di trazione integrale denominato PSK (Porsche-Steuer Kupplung), quattro valvole per cilindro, raffreddamento ad acqua delle testate, pistoni forgiati in alluminio, bielle in titanio, DOHC, due turbocompressori sequenziali, lubrificazione a carter secco e una centralina Bosch Motronic con iniezione digitale di accensione. Inoltre un sistema elettronico escludeva una delle due turbine ai regimi più bassi e la faceva entrare in funzione solo quando era richiesta la massima potenza dal motore. Il progetto risaliva al 1981 e la presentazione del primo prototipo avvenne al Salone dell'automobile di Francoforte nel 1983. La versione definitiva venne svelata sempre nella stessa città due anni dopo con l'inizio produzione fissato al 1986. Grande attenzione fu rivolta alla tecnologia, la 959 non solo era dotata di sospensioni a controllo elettronico e di sensori di pressione pneumatici ma anche di un avanzatissimo sistema di trazione integrale che nel 1995 troverà posto, per la prima volta nella storia della 911, nella Porsche 911 Turbo (serie 993). La 959 montava un motore 6 cilindri boxer di 2850 cm3 di cilindrata in grado di erogare 450 cv. La velocità massima che poteva raggiungere era di circa 317 km/h con un'accelerazione sullo 0–100 km/h di 3,7 secondi agevolata dalla trazione integrale. All'epoca era l'auto stradale più veloce al mondo, record mantenuto fino all'arrivo nel 1987 della Ferrari F40.

Quotazioni: il valore di una 959 “Komfort” del 1988 si aggira tra $1.100.000 ed $1.400.000 di dollari. Addirittura, una 959 “Sport” del 1988 è stata venduta per 1.960.00 euro.

Produzione: prodotta in 292 esemplari tra il 1986 ed il 1988

MOTORE
Cilindrata  2849 cc doppia turbina
Cilindri e disposizione  6 boxer 24 valvole 
Cambio  manuale 6 velocità
Trazione  integrale
Potenza Massima  450 cv a 6500 rpm
Coppia Massima  500 Nm a 5000 rpm
  
PRESTAZIONI 
Velocità Massima  317 km/h 
Accelerazione da 0 a 100 km/h  3.7 secondi
 
DIMENSIONI E PESO
Lunghezza  4260 mm
Larghezza  1839 mm
Altezza  1280 mm
Passo  2273 mm
Peso a vuoto  1350 kg
 
PNEUMATICI
Anteriori  235/45 17
Posteriori  255/40 17

 

Porsche 959 Dakar

Nel 1984 Porsche decide di partecipare alla Parigi-Dakar sviluppando la vettura, partecipa con diversi prototipi anche nel 1985 ma solo nel 1986 la 959 è completa e ottiene primo, secondo e quinto posto. L'auto è quasi identica al modello di produzione "Sport" ma con una maggiore altezza da terra. Il motore è stato limitato a circa 400 CV per poter funzionare correttamente con la scarsa qualità del carburante reperibile in Africa. Per dimostrare la validità del progetto viene sviluppata anche una versione da competizione su asfalto denominata Porsche 961.