Renault Alpine 310

La Alpine A310 è stata un'autovettura sportiva gran turismo prodotta dal 1971 al 1984 dalla casa automobilistica francese Alpine (o Alpine-Renault). La A310 fu presentata nel 1971 al salone dell'automobile di Ginevra come sostituta della A110. Rispetto a quest'ultima, però, la A310 voleva anche essere un richiamo alla GT4, una coupé a 2 posti più 2 prodotta fino a fine anni sessanta e con la quale la A310 condivise il telaio; infatti, mentre la A110 era una piccola berlinetta, la A310 (e poi le sue eredi GTA e A610) si posizionava nella categoria delle gran turismo. Ciò costituì uno dei motivi del mancato successo della A310. Essendo percepita come una vettura meno sportiva rispetto alla A110, si rivelò meno attraente per gli appassionati del marchio che l'avevano attesa a lungo, visto che la fabbrica di Dieppe aveva già annunciato con un certo anticipo l'arrivo della nuova vettura. La A310 fu l'ultima auto immaginata da Jean Rédélé prima di lasciare la Alpine nel 1978. La A310 proponeva linee completamente nuove rispetto a quelle arrotondate della A110. Essa era stata disegnata da Michel Beligond, ispirandosi alle linee della Monteverdi Hai 450 SS. Era infatti caratterizzata da forme spigolose, secondo lo stile dell'epoca. I proiettori anteriori non erano più tondeggianti e ricoperti da una carenatura sporgente, ma erano rettangolari, a filo con il muso, in 2 blocchi da 3 fari non separati. Posteriormente, il padiglione era anch'esso spigoloso e la coda era caratterizzata da un lunotto semicoperto dalla tipica "tegolatura" presente su alcune sportive dell'epoca, come per esempio le Lamborghini Miura. Tale soluzione venne però presto eliminata. Il look era reso più aggressivo in fiancata dai grossi parafanghi bombati.

Renault Alpine V6 Turbo (1988)

Renault GTA V6 Turbo (1990)

Renault Alpine V 6 Turbo Le Mans (1991)