Volvo 850

La 850 debutta alla metà del 1991 con la produzione che inizialmente avviene nello stabilimento belga di Gand e solamente nella versione berlina. L'auto è nota per essere stata la prima delle grandi autovetture Volvo ad avere la trazione anteriore (in precedenza la trazione anteriore era stata limitata alla Volvo Serie 400) e il motore montato in posizione trasversale. La 850 ha anche segnato il debutto del blocco motore a 5 cilindri in linea interamente in alluminio che ha equipaggiato gran parte delle autovetture Volvo successive, anche nella versione alimentata a gasolio. Nel 1992 ne è iniziata anche l'esportazione negli Stati Uniti d'America e all'inizio del 1993 è iniziata anche la produzione della versione familiare. Durante la sua produzione è stato iniziato anche l'uso della sigla T per contrassegnare le versioni turbo con prestazioni elevate di oltre 100 CV per litro; le versioni più potenti sono state invece contraddistinte dalla sigla R ed avevano un aspetto particolarmente sportivo e potenze ancora più elevate. Dal punto di vista della sicurezza la Volvo 850 è stata la prima vettura Volvo ad avere di serie il sistema di protezione contro il colpo di frusta denominato WHIPS e presentava anche il SIPS, ovvero il Side Impact Protection System, sistema nato con la serie 900, che prevedeva barre rinforzate nelle portiere, pianale e tetto con barre di sicurezza anti schiacciamento e sedili rinforzati e carrozzeria interamente imbottita in alluminio per renderla una tra le autovetture più sicure al mondo (sia come sicurezza che come qualità del materiale usato nella sua costruzione). Gli allestimenti disponibili erano GLE, GLT, GLT Lusso, T5, T5-R e R. La produzione della 850 è terminata nel 1996 dopo 716.903 esemplari prodotti, suddivisi in 390.835 versioni berlina e 326.068 versioni familiare.